• Home
  • Notizie Scuola
  • Aetnanet.org

Aetnanet.org

AetnaNet Site
  1. "Non piagnucolare come una femminuccia", "questo giocattolo è per i bambini o per bambine?", "sembri un maschiaccio!", "il rosa è il colore adatto alle femmine mentre l'azzurro è per i maschi". Espressioni di questo tipo scivolano tra discorsi, conversazioni, pensieri, passando pressoché inosservate, circoscritte da un alone di banalità perché appaiono rivestite da uno strato di "normale" ovvietà. Eppure sono tutte accomunate da una odiosa radice: lo stereotipo di genere. Per tentare un'inversione di rotta è attiva la campagna internazionale "InspirinGirls" - nata dall'intuizione di un avvocato inglese, Miriam Gonzales - presente in Italia da due anni grazie a " Valore D", associazione di imprese che promuove l'equilibrio di genere e una cultura inclusiva, prefiggendosi, come ben illustrano i rispettivi siti, l'obiettivo di creare nelle ragazze consapevolezza di sé e fiducia nel proprio talento. Role model volontarie, provenienti da disparati ambiti lavorativi, incontrano studenti delle scuole secondarie di primo grado per raccontare le proprie esperienze professionali fatte di sogni realizzati, sacrifici affrontati e difficoltà superate grazie all'impegno e alla passione.

    Katya Musmeci
  2. Ci sono storie che aspettano solo di essere raccontate. Possono aspettare giorni, mesi, o anni scolastici, ma alla fine “vengono alla luce”. Grazie soprattutto alla scuola ed a bravi insegnanti che della scuola ne fanno un “modus vivendi e operandi”, quasi una missione, comunque un lavoro che può dare un senso alla vita, che può far amare la vita, soprattutto… se c’è di mezzo l’arte! Come per il progetto “San Biagio incontra Sant’Agata… da Bronte a Catania”, che nasce a Bronte, nella città del pistacchio, e finisce a Catania, tra il mar Jonio e ‘a Muntagna, e complici San Biagio e Sant’Agata. Il progetto “San Biagio incontra Sant’Agata… da Bronte a Catania”, patrocinato dai Comuni di Catania e Bronte, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania, dalla Delegazione FAI di Catania, dal Fai giovani Catania, con la collaborazione dell’Arcidiocesi di Catania – Museo Diocesano, del Comitato per la festa di Sant’Agata, della Pinacoteca Nunzio Sciavarrello, del Lions Club Catania Porto Ulisse e di Kronos Pubblicità, è promosso dal Liceo Artistico Statale, “Ven. Ignazio Capizzi”, di Bronte, Dirigente Scolastica prof.ssa Grazia Emmanuele, in collaborazione con il Liceo Artistico Statale, “Emilio Greco”, di Catania, Dirigente Scolastico prof. Antonio Alessandro Massimino. Il progetto è volto a favorire la fruizione e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, museale e naturalistico delle città di Bronte e Catania, attraverso l’elaborazione e realizzazione di strategie innovative e la promozione di attività volte a sviluppare la conoscenza delle proprie radici culturali anche attraverso lo studio dei rispettivi Santi patroni.

    Angelo Battiato
  3. Sempre alla ricerca di nuove opportunità per offrire occasioni di crescita agli studenti e alla comunità territoriale di riferimento e grazie alla lungimiranza della Dott.ssa Concetta Tumminia, Dirigente Scolastico dell’I.C. Fontanarossa di Catania, e della prof.ssa Maria Rosa Porto, già Dirigente Scolastico del C.D. Teresa di Calcutta di Tremestieri Etneo, si è realizzato il progetto in rete “Robotic@mente si può!”, di cui all’Avviso 6/2018, “Interventi per l’innalzamento dei livelli di istruzione della popolazione scolastica siciliana - Leggo al Quadrato 2”. Il percorso formativo ruota tutto intorno alla robotica educativa, quale strumento per innalzare le competenze di base (Italiano e Matematica), e alla Cittadinanza digitale, per favorire un uso consapevole dei media digitali, per genitori e figli, con la finalità di contrastare la dispersione scolastica, innalzare le competenze e sostenere l’apprendimento degli studenti.

    Rosa Anna Cristaldi

    Referente Ufficio Stampa del C.D. "Teresa di Calcutta"- Tremestieri Etneo
    Ins. Anna Maria Gazzana
  4. "Acquistai autorità sui discepoli, e l’impressione fu durevole, perché, con quel fine fiuto dei giovani, sentivano che in quelle lezioni io ci mettevo tutto me, ed ero sincero, e non c’era ciarlataneria, e serbava modestia e naturalezza….Io non mettevo nessuna cura a velare i miei lati deboli; mi mostravo tutto al naturale, e mi piaceva di stare in loro (dei discepoli, n.d.r.) compagnia e spassarmi insieme con loro. Così nacque quella parentela spirituale che non si ruppe mai più, e che ancora oggi m’intenerisce, quando qualcuno di quei giovani mi viene innanzi alla mente” ( Francesco De Sanctis, La giovinezza ,. ed. Perinetti Casoni, 1945)- ! Così De Sanctis scriveva nel 1889, nel frammento autobiografico della sua giovinezza. Marciscono, in vero, le nozioni, quando sono impartite meccanicamente dagli insegnanti, e non trovano ricadute didattiche significative sulle esperienze della vita quotidiana dei giovani; e sono inutili, anche, se non colpiscono il materiale e l’immaginario del loro cuore e della mente;

    Nuccio Palumbo
  5. Ed ecco, un pomeriggio di Gennaio, la statua decide di non essere più statua. L'abate Nicola Spedalieri per qualche ora, per una notte, smette di essere bronzo, ed è pronto, lui in persona, a raccontare, a guidare, ad insegnare ancora. Spedalieri vive!
    Giunta alla sesta edizione, la NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO , in contemporanea con oltre 430 licei su tutto il territorio nazionale, sarà un ricco susseguirsi di attività volte a promuovere il valore formativo degli studi classici, un momento di orientamento didattico ma anche una festa, un'occasione per raccontare il nostro modo di fare scuola, tra una versione di Greco e una lezione di Filosofia, performance, mostre fotografiche, letture, laboratori teatrali, esperimenti scientifici, eventi artistici. La scuola si apre alla città, con la sua identità, e si mostra, coi suoi studenti, docenti , ex allievi, a tutti coloro che desiderano vivere per una notte l'esperienza del "classico". Passato e presente si ritrovano insomma, e si riconoscono in un progetto comune, condiviso e continuamente rinnovato.

    prof.ssa Valeria Sanfilippo
  6. Anche quest’anno l’I.S. Majorana-Arcoleo di Caltagirone offrirà agli studenti e alle famiglie, in procinto di scegliere la scuola secondaria di II grado, l’opportunità di conoscere da vicino la ricca proposta formativa. Saranno tre giornate in cui ci si potrà confrontare con gli studenti, i docenti e il personale, visitando le aule, i laboratori, le aule speciali, la palestra, ma anche partecipando alle diverse proposte organizzate con creatività e studio durante la “Settimana della Studente”:  approfondimenti delle diverse discipline con applicazioni pratiche, attività artistiche e culturali, spazi educativi per lo sport, la musica, il tempo libero strutturato e produttivo, e ancora il giornalismo, la poesia, la cura dell’ambiente, giochi tecnologici, la cinematografia, i fumetti, l’escape room. Ecco gli appuntamenti:....

    Referenti per la Comunicazione dell’I.S. Majorana-Arcoleo di Caltagirone
  7. Il circolo didattico “Teresa di Calcutta” di Tremestieri Etneo, sempre al passo con l’innovazione, ha reso protagonisti i propri alunni e alcuni genitori di un percorso dal titolo “ Robotic@mente si può“, all’interno del progetto POR “Leggo al quadrato 2”. Esso ha previsto tre laboratori rivolti ai bambini e uno dedicato a genitori e figli. I percorsi laboratoriali hanno coinvolto gli alunni delle classi terze, quarte e quinte, coordinati dagli esperti C. Melfi e L. Testa e dai tutor d’aula R. Cristaldi, M. Mella e A. Sanzo.
    Tutti i moduli attivati hanno riscosso un enorme successo, segno di quanta importanza rivestano oggi la Robotica educativa,  la cultura legata alla “media education” e di quanto alto sia il gradimento presso le famiglie. Grazie all’utilizzo di robot e App specifiche gli alunni hanno appreso in modo divertente e creativo come utilizzare tecniche costruttive e di programmazione al fine di risolvere problemi e imparare meglio la matematica e altre discipline.

    Ins. Monica Mella

    Referente Ufficio Stampa del C.D. "Teresa di Calcutta"- Tremestieri Etneo
    Ins. Anna Maria Gazzana
  8. Nei giorni 13 e 14 gennaio presso la scuola media “Pluchinotta” di S. Agata Li Battiati, guidata dalla dirigente Linda Piccione, avrà luogo un seminario formativo  e “laboratorio musicale”  per docenti e bambini dai 6 ai 10 anni. Il corso di formazione è condotto dal direttore del Piccolo coro dell’Antoniano M° Sabrina Simoni e dal compositore, direttore artistico dell’associazione “Forme Sonore”, M° Luciano Siro Merlo. La manifestazione conclusiva,con la performance degli alunni del coro “Voices in harmony”, diretto dalla Prof.ssa Mara Sorbello e dell’orchestra della Scuola “Pluchinotta, si svolgerà, martedì 14 gennaio alle ore 17,00 presso l’auditorium dell’Istituto Tecnico “De Nicola” di San Giovanni La Punta .

    redazione@aetnanet.org


  9. Si rinnova alle scuole l’invito a partecipare al Premio Themis che quest’anno compie 10 anni dalla prima edizione promossa dall’Associazione Culturale “Orizzonti Liberi” di Bronte con il patrocinio dell’Università di Catania. Il premio offre agli studenti delle scuole medie e superiori l’occasione di riflettere sul tema della LIBERTÀ, letto e interpretato nelle forme espressive di poesia o di racconto, ipotizzando anche un  “ Se fossi….” un magistrato, un poeta, un pittore, un politico, un educatore….E’ questa una bella e significativa occasione che stimola gli studenti a dare creatività espressiva al valore della libertà che “non finisce quando comincia la libertà dell’altro”, ma essendo un valore che, come diceva Montesquieu “ E’la legge che ciascuno dà a se stesso”, guida nella scelta del miglior bene per se stessi e per la società. Le poesie e i racconti (secondo il bando) saranno presentati a fine mese di febbraio e l’assegnazione dei premi per gli studenti (100 e 50 euro) offerti dalla banca Igea, targhe e diplomi per i partecipanti, pubblicazione del racconto premiato nell’antologia del Premio, che sarà pubblicato dalla testata giornalistica Live Sicilia come premio speciale “Francesco Foresta”, avrà luogo al termine delle lezioni. Un riconoscimento speciale “Prof al top” e “Scuola al top”, sarà assegnato presso una sede universitaria ai professori e ai dirigenti delle scuole che hanno meglio diffuso il premio e coinvolto un maggior numero di studenti in questa bella avventura d’impegno, che valorizza le eccellenze e scopre i talenti, a volte nascosti, degli studenti.

    redazione@aetnanet.org

     

  10. Un gruppo di studenti del nostro Liceo, accompagnato dalla Dirigente Scolastica dott.ssa Elisa Colella, mercoledì 15 gennaio p.v. alle ore 15.30, assisterà presso Villa Cerami a Catania, sede del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Catania, al Processo Simulato del Lavoro a.a. 2019/2020. L'attività si inserisce nell'ambito del PON "Mi oriento nel mondo del lavoro" in collaborazione con l'Università di Catania.
    Interverranno il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza prof. Salvatore Zappalà, il Preside del corso di laurea prof. Giovanni Di Rosa, la prof.ssa Gabriella Nicosia, associato di Diritto del Lavoro e la dott.ssa Laura Renda, Presidente della Sezione Lavoro del Tribunale di Catania.
    download Invito
    Ufficio Stampa Liceo Cutelli

Istituto Comprensivo “G. Galilei”
Via Umberto, 8 - 95035 Maletto (CT)

Recapiti Telefonici
+39 095/7720005 (Scuola Primaria e Secondaria I Grado)
+39 095/7720614 (Scuola dell'Infanzia)

Recapiti Telematici
E-Mail : ctic81200g@istruzione.it
E-Mail (PEC): ctic81200g@Pec.Istruzione.it

Informazioni Fiscali e Amministrativi
Codice Fiscale: 93032380870
Codice Meccanografico: CTIC81200G