• Home
  • Notizie Scuola
  • Aetnanet.org

Aetnanet.org

AetnaNet Site
  1. La didattica a distanza ha consentito in questi mesi la prosecuzione del percorso di apprendimento e ha contribuito, con le opportune declinazioni, a mantenere vivi la comunità di classe, di scuola e il senso di appartenenza. Il Ministero dell’Istruzione ha stanziato per le scuole siciliane somme consistenti al fine di mettere a disposizione degli studenti meno abbienti dispositivi digitali per la fruizione della didattica a distanza. L’accordo in oggetto ha la finalità dell’erogazione di attività formative mediante l’utilizzo del mezzo televisivo, raggiungendo così tutte le fasce della popolazione scolastica, es. famiglie con numerosi figli o con problemi di connettività, e garantendo l’inclusione e il diritto all’istruzione.
    Il Direttore Generale
    Stefano Suraniti
  2. Libri di testo
    La Ministra Lucia Azzolina ha firmato l’Ordinanza sulle adozioni dei libri di testo per l’anno scolastico 2020/2021 presentata, nei giorni scorsi, anche alle Organizzazioni sindacali.
    Vista l’emergenza sanitaria ancora in atto, ci sarà più tempo per deliberare le scelte riguardanti le adozioni dei libri di testo o l’uso di strumenti didattici alternativi. Le scuole hanno tempo per fare le loro scelte fino al prossimo 11 giugno 2020.
    Massima libertà, come sempre, nelle adozioni. Ma, spiega l’Ordinanza, nel caso in cui, per motivi legati all’emergenza coronavirus, non si siano verificate le condizioni per operare la scelta di nuovi testi da proporre alle classi del prossimo anno, i Collegi dei docenti potranno deliberare la conferma dei testi già proposti alle classi corrispondenti nel 2019/2020.

    miur.gov.it

  3. “Bene la soluzione sul concorso straordinario per la scuola”, così la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina che si definisce, dunque, “soddisfatta”. “Vogliamo ridurre il precariato, per dare più stabilità alla scuola, e vogliamo farlo attraverso una modalità di assunzione che garantisca il merito. La proposta del Presidente del Consiglio va in questa direzione, confermando il concorso come percorso di reclutamento per i docenti”. Prosegue la Ministra: “Viene accolta la richiesta di modificare la modalità della prova, eliminando i quiz a crocette che erano stati previsti nel decreto scuola votato a dicembre in Parlamento. Questa prova sarà sostituita con uno scritto, in modo da garantire una selezione ancora più meritocratica”. Continua Azzolina: “Ora occorre lavorare rapidamente, insieme al Parlamento, per tradurre la misura in una norma da introdurre nel decreto scuola, dimostrando che la maggioranza ha a cuore la qualità del sistema di istruzione e, di conseguenza, gli studenti, che ne sono i principali protagonisti. Stiamo rispondendo anche ad una precisa richiesta delle famiglie che vogliono, a ragione, certezze sulla qualità del nostro sistema di istruzione e sul suo futuro.

    miur.gov.it
  4. Ormai da giorni il mondo della Scuola e l’intera Nazione attendono con ansia che il Decreto Legge n. 22 dell’ 8/4/2020 venga convertito in Legge. La scadenza del provvedimento è imminente, infatti il 7 Giugno, se non dovesse essere varato definitivamente ed approvato in sede parlamentare, il Decreto decadrebbe, con  gravi e prevedibili disagi. Tuttavia il dibattito ferve nelle aule, non scolastiche, ma della Politica. Vediamo un Parlamento spaccato in linea trasversale:  il PD e LeU  convengono con le opposizioni  rappresentate da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, nell’auspicare che si dia luogo ad una modalità d’assunzione dei docenti precari storici che non passi attraverso concorso ordinario, oggi francamente improponibile per varie ragioni. Infatti è fantascienza immaginare che si possa approntare e realizzare un concorso nel torno dei mesi estivi ed in fase di ripartenza nazionale, quando ancora la pandemia non è affatto debellata per stessa ammissione del Governo e del Comitato Tecnico-scientifico. Del resto il Movimento Cinque Stelle è coeso e si stringe intorno alla Ministra Azzolina, ribadendo che la selezione dei docenti va fatta sulla base di criteri meritocratici. Ultimamente anche Italia Viva, il partito di Renzi, sta condividendo tale punto di vista.

    Maria Làudani
  5. “Chi non ha sognato mai il grande amore, e chi non l’ha trovato mai e sogna ancora!”. Si può afferrare una stella!? Così cantava la nostra generazione, negli anni ‘80, insieme a Bennato, su spiagge assolate, lungo i mari del sud, e sotto cieli d’agosto, carichi di sogni e d’avventure. Dicono che nelle stelle sia segnato il destino d’ogni uomo, sin dalla più tenera età. Come le stelle sono i ragazzi. Tutti uguali ma tutti diversi, semplici ma misteriosi, vicini ma lontanissimi, sembra di toccarli ma sono irraggiungibili. E come le stelle i ragazzi sono altro, sono altrove, sono più lontani del mattino, più veloci della luce. Come ogni stella ha la sua luce, il suo colore, il suo calore, la sua storia, la sua traiettoria, la sua galassia, e tutte insieme fanno il firmamento, l’intero universo, così i ragazzi, unici e irripetibili, per “sostanzia, essenzia e delizia”.

    Angelo Battiato e Anna Maria Gazzana
  6. Consulenza in pillole Cisl Scuola Catania. Oggi la nostra RSU e consulente sindacaleIolanda Iacapraro ci parla di RSU.

     
    Video di IOLANDA IACAPRARO consulente sindacale CISL Scuola Catania.

  7. Lo slogan # Noi siamo invisibili per questo governo, che ha suscitato dal Nord al Sud una significativa mobilitazione di studenti, docenti, associazioni, organizzazioni sindacali e di categoria, messaggi video, pagine social, stampa e TV in difesa della scuola paritaria e della libertà di scelta educativa, sembra aver prodotto non solo un topolino, com’è apparso nel decreto “Rilancio Italia” con l’assegnazione di uno “stanziamento di emergenza” che destina 200euro per allievo di scuola primaria e secondaria nella fascia dell’obbligo, ma è stato un segnale forte di presenza efficace ed ecco che in Senato è stato siglato un “accordo tra le forze politiche” per dare adeguata e sollecita risposta all’emergenza del rischio chiusura delle scuole paritarie.

    Giuseppe Adernò
  8. Rispondendo all’invito a celebrare la GIORNATA DELLA LEGALITÀ in maniera virtuale i  Ragazzi Sindaci con la fascia tricolore nelle rispettive sedi e Comuni hanno promosso degli eventi, messaggi, video, cantando l’INNO DELLA LEGALITÀ composto dal M° Alberto Tomarchio del Teatro Massimo Bellini di Catania in collaborazione con il Coro Interscolastico “Vincenzo Bellini” di Catania, diretto dal M° Daniela Giambra.
    I Ragazzi del CCR di Zevio (Verona) in preparazione del GEMELLAGGIO con la delegazione del CCR di Sicilia che si sarebbe dovuto compiere il 15 -18 marzo - incontro che non   si è potuto realizzare per la diffusione della pandemia Covid-19 - hanno predisposto un originale lavoro di ENIGMISTICA DELLA LEGALITÀche  in 11 pagine intreccia esercizi di cruciverba, acrostici, parole giuste al posto giusto, crucipuzzle sui personaggi, eventi, date, collegate alla strage di Capaci e ai diversi aspetti della legalità.
    Non potendo partecipare al solenne corteo del 23 maggio a Palermo, in maniera virtuale il 23 maggio alle ore 17,58, saranno spiritualmente presenti e vicini alla cerimonia di omaggio e ricordo delle Vittime della mafia,  presso l’albero Falcone.
    redazione@aetnanet.org
  9. Le recenti disposizioni che regolamentano lo svolgimento degli esami sono state illustrate dalla Dott.ssa Lucrezia Stellacci, componente del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione e Consigliera del Ministro Lucia Azzolina.
    La videoconferenza promossa dall’UCIIM di domenica pomeriggio, ha superato i mille collegamenti da tutte le regioni d’Italia, nelle quali l’UCIIM offre un qualificato servizio per la formazione del Personale docente e per una sempre efficiente qualità del servizio scolastico.
    Pensando alla prova orale degli esami vengono in mente le regole che hanno sempre caratterizzato il “colloquio pluridisciplinare” che contrassegna la conclusione del percorso formativo del primo e del secondo ciclo scolastico.
    Le contingenze della pandemia per il Covid-19, hanno ristretto il tempo scuola ed hanno modificato l’organizzazione della didattica, avviando una sperimentazione “a distanza” con positivi successi, anche se le problematiche e le difficoltà attuative in alcune realtà sono state alquanto evidenti.
    Adesso, “guardando avanti” e pensando al come far concludere agli studenti il primo o il secondo ciclo di studi si formulano alcune considerazioni perché la prova finale degli esami non sia soltanto un adempimento burocratico, ma conservi la valenza di un atto educativo.


    Giuseppe Adernò
  10. In considerazione delle recenti misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 e della necessità, per gli Atenei, di predisporre misure organizzative per consentire lo svolgimento delle prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato, si comunica di seguito il nuovo calendario delle date che sostituisce integralmente il precedente calendario pubblicato con avviso dell’11 marzo 2020.

    download: nuovo calendario
    miur.gov.it


Istituto Comprensivo “G. Galilei”
Via Umberto, 8 - 95035 Maletto (CT)

Recapiti Telefonici
+39 095/7720005 (Scuola Primaria e Secondaria I Grado)
+39 095/7720614 (Scuola dell'Infanzia)

Recapiti Telematici
E-Mail : ctic81200g@istruzione.it
E-Mail (PEC): ctic81200g@Pec.Istruzione.it

Informazioni Fiscali e Amministrativi
Codice Fiscale: 93032380870
Codice Meccanografico: CTIC81200G