• Home
  • Notizie Scuola
  • Aetnanet.org

Aetnanet.org

AetnaNet Site
  1. Compleanno della Polizia di Stato che ha spento 167 candeline, grande giornata di riconoscimenti: "la questura di Catania è la sesta per risultati e quindi per importanza nel nostro Paese", encomio altamente gradito che giunge in diretta da Roma. La prestigiosa ed eccezionale cornice del Teatro "Bellini" ospita una sobria cerimonia, equilibrata tra spettacolo, considerazioni e premiazioni in cui il questore di Catania Alberto Francini ha voluto fortemente celebrare la Festa della Polizia, per rendere omaggio alla cultura locale. Affiancato dal prefetto Vittorio Rizzi, vicecapo della Polizia, per testimoniare la sua presenza, insieme al capo della Polizia Franco Gabrielli "alla nostra città, alla nostra questura, ai poliziotti catanesi e alla società civile" sottolinea il Questore con il famoso claim "Esserci sempre". Festeggiato l'impegno, il sacrificio e l'incessante lavoro dei poliziotti, alla presenza del prefetto Claudio Sammartino, il Sindaco Salvo Pogliese, le massime Autorità civili, militari e religiose, i tanti poliziotti e i loro congiunti. Un sentito ringraziamento del Questore all'Istituto Alberghiero "Karol Wojtyla" per l'esecuzione con maestria ed eleganza della magnifica torta artistica omaggiata alla Polizia di Stato, ammirata e gustata nel foyer del "Bellini" da tutti gli ospiti presenti.

    Lella Battiato Majorana
  2. Probabilmente le isole della Sicilia e dell'Islanda non possono essere più diverse e... tuttavia sono simili in molti modi. Quando qualche giorno fa agli studenti della 5b del liceo linguistico dell'Istituto E. Majorana è stato chiesto cosa sapessero dell'Islanda loro hanno risposto: "fa freddo e c'è un vulcano." Alla stessa domanda riguardante la Sicilia, hanno risposto: "fa caldo e c'è un vulcano". E' stata sufficiente questa risposta affinché l'insegnante di conversazione inglese, Anthony La Pusata, in collaborazione con l'insegnante di scienze Salvatore Di Stefano, desse il via ad un mini progetto di scambio culturale e di geoscienza tra la nostra scuola e il college MTR in Islanda grazie a Tryggvi Hrólfsson, l'insegnante di inglese che lavora in questo college (https://www.mtr.is/is/skolinn/frettir/enskuspjall-vid-sikileyinga).

    (written by Proff. Salvatore Di Stefano & Anthony La Pusata)

    prof. Sergio Garofalo - IISS Majorana Scordia
  3. Il terzo incontro del progetto Erasmus+ "Viajero Virtual" si è appena concluso con la tappa portoghese che ha avuto luogo a Barcelos, una ridente cittadina a circa 45 km da Porto, presso l'istituto "Agrupamento de Escolas de Barcelos". Insieme all'IISS Majorana di Scordia hanno preso parte all'incontro anche le delegazioni provenienti dalle altre scuole secondarie superiori coinvolte nel progetto di Germania, Spagna, Bulgaria e Polonia. Il progetto Erasmus+ Ka229 che si concluderà nell'agosto del 2020, ha come scopo principale quello di mettere in risalto la tradizione e le tendenze moderne nell'insegnamento dello spagnolo e dell'inglese con un'attenzione particolare rivolta all'uso della tecnologia e del digitale per favorire l'apprendimento delle lingue; è volto anche ad un lavoro di sensibilizzazione contro la radicalizzazione, la violenza e la discriminazione realizzato attraverso una serie di attività in ambienti informali in sinergia con l'istruzione formale finalizzate anche a favorire lo sviluppo dell'identità personale dei giovani partecipanti.

    prof. Sergio Garofalo - IISS Majorana Scordia
  4. Istituito nel 2015 dal Gran Sasso Science Institute (GSSI) dell'Aquila, il "Premio Asimov per l'editoria scientifica divulgativa" intende avvicinare le giovani generazioni alla scienza attraverso la lettura critica di opere di divulgazione scientifica. Nasce da un'idea di Francesco Vissani e si ispira ai premi assegnati dalla Royal Society per i libri di divulgazione scientifica. Dopo il successo della prima edizione, con 200 studenti partecipanti, il premio è giunto a contare oltre 1400 partecipazioni nella seconda edizione e 2300 nella terza. La quarta edizione si preannuncia altrettanto o ancor più emozionante delle precedenti. Infatti il Premio si avvarrà di ben undici centri di coordinamento - in Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria - che collaboreranno con circa 100 scuole superiori italiane e congiuntamente tra di loro per la riuscita dell'iniziativa.

    Ufficio Stampa Liceo Cutelli Catania
  5. Non condivido la battaglia portata avanti da alcuni interessati, rispetto alla norma contenuta nel decreto "concretezza", che prevede il controllo biometrico di presenza sul posto di lavoro per tutto il personale pubblico, inclusi i dirigenti scolastici. Anche quest'ultimi infatti sono impiegati dello Stato con un orario di lavoro in presenza stabilito contrattualmente, da rispettare al pari di tutto il restante personale della scuola, sottoposto da sempre a controlli di legge. Tra l'altro pure gli insegnanti svolgono diverse attività al di fuori del proprio orario scolastico, come, solo per esemplificare, la correzione  dei compiti scritti, ma ciò non pertanto devono garantire la loro presenza a scuola, attestata dalle firme su registri di vario genere. Nella mia lunghissima attività di docente nelle scuole pubbliche ho avuto modo di riscontrare l'importanza della presenza fisica del dirigente scolastico all'interno della scuola, tanto più oggi per le delicate quanto complesse funzioni che gli competono dal ruolo, funzioni che non possono certo essere delegate a docenti collaboratori dello stesso dirigente.

    Gennaro Capodanno
  6. Nello splendido ed elegante scenario del teatro Bonci di Cesena si è svolta nei giorni 16 e 17 aprile la XVI edizione del concorso nazionale “Il Giornale e i giornalismi nelle Scuole” promosso dall’Ordine nazionale dei giornalisti che, per il terzo anno consecutivo, ha premiato il giornale online L’Ettore dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Ettore Majorana” di Milazzo. Ancora una volta il prestigioso riconoscimento è stato conferito al lavoro di una squadra coordinata dall’istituto mamertino e costituita da una rete di scuole, ben 35, che da ormai tre anni “dà voce agli studenti della provincia di Messina” configurandosi nel panorama dei giornali scolastici come un unicum innovativo, proiettato a raggiungere risultati sempre più apprezzati dai lettori e dalla critica del settore. Illustri e rappresentativi i relatori presenti sul palco, dal presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Carlo Verna, a Sandro Sabatini, caporedattore Sport Mediaset, a Paolo Giacomin, direttore di QN e Il Resto del Carlino, ad Adele Ammendola  del Tg2 Rai, al sindaco Paolo Lucchi che ha avviato la mattinata dichiarandosi felice e onorato di ospitare la manifestazione per l’allegria e l’energia che si percepivano per le strade grazie alla presenza allegra e festosa dei tanti “giovani giornalisti” che affollavano ordinatamente Cesena.

    Franca Genovese
  7. Lunedì 15 aprile, nell'Auditorium del Polivalente, si è svolta l'Assemblea degli Studenti.
    L'Infinito, l'Altro e l'Oltreè stato il tema, impresso in una coloratissima scenografia, che ha attraversato gli interventi degli alunni e degli ospiti. I colori dell'arcobaleno non solo suscitavano all'Assemblea pensieri di pace, ma anche descrivevano la vita nella sua brevità e finitezza, come la stessa etimologia del termine arco-baleno ci suggerisce: la vita è un arco, dunque un cerchio incompiuto la cui pienezza e armonia sfugge alla fragile quotidianità. Essa si accende come un baleno al tramonto, ma già la sera porta via i colori della festa. Sebbene sequenza di attimi fugaci, la nostra vita è sublime: si sporge su un Oltre, si abbevera al desiderio d'Infinito.

    prof. Lazzaro Napolitano - prof.ssa Cinzia Vasile
  8. La decisione del Governo di introdurre, con il disegno di legge Concretezza, il controllo biometrico anche per la dirigenza scolastica rischia di alimentare sterili quanto inutili polemiche, perdendo di vista i veri problemi della scuola in Italia. Peraltro nessun docente si è mai lamentato per il fatto che deve adempiere a una serie di formalità per attestare la sua presenza a scuola, né si è mai richiamato alla libertà d'insegnamento per opporsi a questa prassi consolidata. Orbene indipendentemente dall'analisi che si potrebbe fare mettendo a confronto le modalità precedenti di lavoro della dirigenza scolastica, che prevedevano una presenza ordinaria di 36 ore settimanali, anche su base plurisettimanale, all'attuale libertà di organizzare autonomamente  tempi e modi della propria attività che non significa come e quando si vuole ma che comporta  invece impegno, organizzazione, disponibilità, tempestività, presenza senza mai dimenticare che tutto ciò deve comunque avvenire, sempre e comunque, in assoluta trasparenza, guardiamo ai risultati conseguiti nel mondo dell'istruzione pubblica, prendendo spunto da recenti indagini OCSE-PISA, Programme for International Student Assessment, pubblicati sui mass media.

    Gennaro Capodanno
  9. E' stato molto apprezzato l'intervento del prof. Carmelo Salvatore Benfante Picogna, docente a supporto dell'autonomia scolastica in servizio presso l'ufficio scolastico di Caltanissetta/Enna, diretto dal dott. Luca Girardi, nell'ambito della prima edizione del seminario nazionale di formazione sulle tematiche relative alla Shoah, intitolato "Passaggio di testimone: la memoria della Shoah dai sopravvissuti alle pratiche scolastiche", svoltosi il 15 e 16 aprile a Milano presso il Memoriale della Shoah della stazione centrale del capoluogo lombardo. All'evento, organizzato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e dall'Unione delle comunità ebraiche italiane (UCEI), con l'obiettivo di promuove iniziative e progetti didattici finalizzati a tramandare e rafforzare nei giovani la conoscenza e la consapevolezza della Shoah, renderne sempre vivo il ricordo e tributare il doveroso omaggio alle vittime dello sterminio nazista, erano presenti docenti ed esperti di tutta Italia.

    salben(at)alice.it
  10. Greta è un simbolo col suo viso pulito, semplice, a volte quasi inespressivo come in un'estasi moderna, sembra quasi un'aliena venuta a ricordarci chi siamo, fuori dai cliché compiacenti, dal chiasso, dal superfluo, una icona forse casuale, suo malgrado, ma intensa che ha covato nel suo silenzio le parole che servono, poche... e giuste. Certo l'uomo è nell'ambiente e l'ambiente è prima di tutto Natura, quella che ci siamo illusi di dominare, piegare, perché senza di essa nessun artefatto può farci respirare, pensare e vivere. Natura siamo noi che abbiamo usato il fuoco di Prometeo rubato agli dei... ma ne abbiamo fatto non sempre un buon uso.., confondendo, eccedendo per avidità, bruciando il nostro pensiero al suo calore incontrollato. Greta vuol dire osare, non rimanere nello stagno, immaginare l'impossibile come per tutte le cose, idee, utopie, visioni che hanno fatto la nostra storia...

    Sara Gentile

Istituto Comprensivo “G. Galilei”
Via Umberto, 8 - 95035 Maletto (CT)

Recapiti Telefonici
+39 095/7720005 (Scuola Primaria e Secondaria I Grado)
+39 095/7720614 (Scuola dell'Infanzia)

Recapiti Telematici
E-Mail : ctic81200g@istruzione.it
E-Mail (PEC): ctic81200g@Pec.Istruzione.it

Informazioni Fiscali e Amministrativi
Codice Fiscale: 93032380870
Codice Meccanografico: CTIC81200G