• Home
  • Notizie Scuola
  • Aetnanet.org

Aetnanet.org

AetnaNet Site
  1. La Sicilia e il Veneto si sono incontrate in uno scambio di amicizia e di condivisa cittadinanza attiva, partecipando al gemellaggio tra i Consigli comunali della delegazione catanese (ragazzi sindaci di S. Agata Li Battiati, Tremestieri e Licodia Eubea) ed i Consigli dei ragazzi di Zevio, Palù, San Giovanni Lupatoto e Albaredo d'Adige, in provincia di Verona. Con gioia ed entusiasmo i piccoli sindaci veneti, Angelica Pelattieri, Alberto Andreetto, Christian Taddei hanno accolto i "colleghi" siciliani, Sofia, Giulia e Paolo e nel corso di un convegno,presso la sala consiliare del Castello di Zevio, hanno scambiato esperienze e progetti di cittadinanza attiva e responsabile, nell'ambito della 66° edizione della Festa della mela che si celebra a Zevio la seconda domenica di ottobre. Presenti i sindaci di Zevio: Diego Ruzza; di Palù: Gianni Brigo; di San Giovanni Lupatoto: Attilio Gastaldello, gli assessori e i consiglieri di Albaredo d'Adige, Oliva Trentin, e di San Giovanni Lupatoto Debora Serin ed un folto pubblico di cittadini.

    Giuseppe Adernò
  2. In occasione del Sinodo dei Vescovi sui Giovani e per continuare dopo la riflessione, un libro che finalmente dà la parola ai giovani e con la Presentazione di Papa Francesco! Questo volume, Carissimo Vescovo...100 giovani scrivono e i vescovi rispondono di Marco Pappalardo, edito dalla Elledici, raduna opinioni, pareri e domande raccolte di persona e al telefono, via mail e via lettera, tra temi, messaggi e post sui social. I giovani scrivono da tutta Italia, ma non tutti sono italiani. Scrivono a un Vescovo, ma allo stesso tempo a tutti i Vescovi. Questo testo appare pertanto sia "un piccolo Sinodo", sia "un Sinodo in piccolo"! Ci sono i giovani e ci sono i vescovi, ed i primi sono più numerosi dei secondi, come del resto nella realtà. Leggerlo è come mettersi in ascolto di tante voci che ci parlano con il cuore e parlano al cuore di ciascuno. Sono voci di giovani di età e condizione diversa (ragazzi e ragazze dai 16 ai 30 anni, studenti, lavoratori, disoccupati, credenti, non credenti, praticanti e non; ciascuno si presenta con il proprio nome, l'età, ciò che fa attualmente e soprattutto un sogno da realizzare)...

    redazione@aetnanet.org
  3. Sulla rimozione della traccia di Storia dall’esame di Stato. Il Coordinamento della Giunta centrale per gli studi storici e delle Società degli storici (Cusgr, Sis, Sisem, Sisi, Sismed, Sissco) ha appreso oggi con grande sconcerto delle modifiche riguardanti la prima prova scritta dell’esame di stato (Circolare MIUR n. 3050 del 4 ottobre 2018 e Documento di lavoro della commissione presieduta da Luca Serianni). La scomparsa della tradizionale traccia di Storia dalle tipologie previste per l’esame di maturità sembra seguire un percorso di marginalizzazione della storia nel curriculum scolastico, già iniziato con la diminuzione delle ore d’insegnamento negli istituti professionali. Si tratta di un’immotivata novità che riduce di fatto la rilevanza della Storia come disciplina di studio in grado di orientare i giovani nelle loro scelte culturali e di vita. Svilire in questo modo la specificità del sapere storico nella formazione scolastica significa inoltre accelerare,....

    firmato
  4. Celebrate a Caltagirone, come in tutta Italia, le "Giornate Fai d'autunno", da nord a sud della Penisola, i turisti si sono lasciati sorprendere dalla ricchezza del patrimonio italiano, scoprendo con occhi curiosi e da prospettive insolite luoghi e itinerari a tema, solitamente non visitabili o poco valorizzati e raccontati con lo spirito entusiasta, che caratterizza i giovani e gli "apprendisti Cicerone" delle scuole della città. Protagonisti ancora una volta, insieme ad altri, gli allievi delle classi terza A-B e C della scuola secondaria di I grado dell'Istituto comprensivo "P. Gobetti", accompagnati dai docenti. Quest'anno il Fai (Fondo ambiente italiano), per sensibilizzare i cittadini sul valore della risorsa acqua sempre più scarsa, ha proposto come "fil rouge" l'acqua. In particolare, il gruppo Fai di Caltagirone, presieduto da Aline Lo Giudice, propone l'itinerario tematico: "L'Acquanova - Risposte funzionali e artistiche alla sete della città tra XVI e XX secolo".

    Chiara Di Grande
  5. So bene che non è giusto ed elegante speculare sui nomi degli avversari politici ma la tentazione nel caso dell'assessore leghista Suellen (!) Belloni è troppo forte. La farmacista/amministratrice che espelle i bambini dalle mense delle scuole lodigiane, perché i genitori non riescono a produrre certificati del Togo o dell'Ecuador circa il loro(eventuale) stato patrimoniale, rappresenta "scientificamente", con quel nome tratto direttamente dalla soap opera "Dallas", l'antropologia della destra italiana. Un'antropologia nutrita dal combinato disposto di americanismo e provincialismo, che nel berlusconismo televisivo (il passaggio dopo pochi mesi di Dallas dagli schermi della Rai a quelli canale 5 fece epoca) ha trovato, prima che nel berlusconismo politico e nel leghismo, l'incubatore. La scuola italiana, pur con tutti i suoi limiti e con sempre maggiore fatica è stata, nei decenni di Dallas e poi di Dynasty e poi del grande fratello e un argine a questa destra. Un argine democratico, popolare, nazionale:...

    Luca Cangemi
    Responsabile nazionale scuola del PCI
  6. Sviluppare nei bambini della scuola primaria un interesse per lo studio della seconda lingua a volte può essere difficoltoso, e con un orario che raggiunge un massimo di tre ore a settimana non è semplice sviluppare un percorso linguistico efficace. Quali consigli possono esser dati a un docente che si appresta a insegnare inglese ai suoi piccoli alunni? L’obiettivo del workshop “Giochi per l’apprendimento della lingua inglese“, organizzato a Fiera Didacta (sabato 20/10 ore 16,15) è quello di presentare un metodo di insegnamento sperimentale che è stato sviluppato nella Scuola-Città Pestalozzi di Firenze. Con questa metodologia, grazie alla coesistenza nel processo didattico di tecniche di apprendimento cinestetico (basate cioè sul movimento del corpo) e di nuove tecnologie, i bambini si sono sentiti protagonisti del loro apprendimento e hanno appreso nozioni linguistiche che si sono andate a depositare nella memoria a lungo termine.

    indire.it
  7. Dopo aver accolto a Taobuk una delegazione di operatori culturali e scrittori canadesi tra cui Madeleine Thien, il Festival parteciperà  alle iniziative dell’International Visitors Programme a Toronto, all’insegna di un gemellaggio con il più importante festival canadese. Il Festival Taobuk parteciperà  alla prossima edizione di IFOA – International Festival of Authors, che, al suo trentanovesimo anno, rappresenta il più importante evento letterario del Canada con ben 22 Premi Nobel ospiti nell'arco della sua storia. Dal 21 al 26 Ottobre Taobuk prenderà  parte al programma di scambi culturali di IFOA, denominato International Visitors Programme, grazie anche al supporto dell'Istituto Italiano di Cultura di Toronto e del Canada Council for the Arts. Questa prestigiosa iniziativa, che rappresenta l'opportunità  di potenziare la rete di partnership internazionali del Festival, sarà  anche l'occasione per stringere nuovi accordi professionali e lavorare ad importanti progetti di sinergia.

    blog.taobuk.it
  8. Anche in un giorno di allerta meteo "alla catanese", con le scuole chiuse e i docenti ed alunni a casa, si può ragionare di scuola e di lavoro. Ed è stata una bella occasione di confronto e di crescita professionale e culturale per i tanti partecipanti al convegno indetto dal sindacato CUB (Confederazione Unitaria di Base) lo scorso 12 ottobre dal tema, "Scuola e Società. Stato giuridico del personale docente ed ATA. Quale futuro per la scuola pubblica ed i precari?". A fare gli onori di casa il prof. Franco Tomasello, organizzatore del convegno e Coordinatore Regionale CUB Scuola Università Ricerca, ad accogliere i relatori: Cosimo Scarinzi, Coordinatore Nazionale della CUB Scuola Università Ricerca, e Marcelo Amendola, Portavoce Nazionale della Confederazione Unitaria di Base.

    Angelo Battiato
  9. Oggi in più di 50 piazze in tutta Italia decine di migliaia di studenti hanno manifestato gridando “Chi ha paura di cambiare? Noi no!” ad un Paese che non investe in istruzione e non ascolta i giovani. I 5000 studenti del corteo di Roma hanno marciato fino al Ministero dell’Istruzione, dove hanno chiesto a nome di tutti i manifestanti d’Italia un incontro con il Ministro Bussetti, per condividere le vere problematiche che ogni giorno affrontiamo, nelle scuole e nelle università. Il Ministro ancora una volta ha scelto di non ascoltarci - dichiara Giammarco Manfreda, coordinatore nazionale della Rete degli Studenti Medi - non smentendosi rispetto ai giorni scorsi, preferendo unicamente il dialogo con il Movimento Giovanile della Lega.

    Giammarco Manfreda
    Enrico Gulluni
    stampa@unionedegliuniversitari.it
  10. I ragazzi e le ragazze che hanno oggi riempito le strade di tante città italiane, lanciano un messaggio forte di consapevolezza e determinazione. La scuola italiana ha bisogno di una svolta, che chiuda definitivamente la lunga pagina di tagli e controriforme. Di questa svolta non c’è traccia e anzi si profilano scelte inaccettabili: nessuna abolizione della 107 e dei decreti attuativi, tagli certi ed altri (maggiori) probabili, nessun reale intervento sull’edilizia scolastica, niente soldi per il contratto, la prospettiva della regionalizzazione pretesa dai governatori leghisti di Veneto e Lombardia, la rottura del reclutamento nazionale con il domicilio professionale, nessun piano per il personale ATA. Tutto in un quadro di assoluta incertezza, di caos politico-amministrativo, di regressione culturale.

    pcistruzione@libero.it

Istituto Comprensivo “G. Galilei”
Via Umberto, 8 - 95035 Maletto (CT)

Recapiti Telefonici
+39 095/7720005 (Scuola Primaria e Secondaria I Grado)
+39 095/7720614 (Scuola dell'Infanzia)

Recapiti Telematici
E-Mail : ctic81200g@istruzione.it
E-Mail (PEC): ctic81200g@Pec.Istruzione.it

Informazioni Fiscali e Amministrativi
Codice Fiscale: 93032380870
Codice Meccanografico: CTIC81200G