Progetto Lettura

Denominazione Progetto

"Progetto Lettura"

Premessa

Dopo aver verificato la valenza prioritaria che ha avuto il Progetto Lettura nel contesto didattico dell’anno passato, si intende proseguire il suddetto progetto sia per continuare un lavoro che ha stimolato la curiosità e l’interesse di tutti, sia perché si vuole ampliare il già lavoro realizzato con ulteriori e originali percorsi e metodologie che stimolano in maniera sempre più coinvolgente il desiderio alla lettura. Lo scopo di questo progetto è di far nascere nei nostri alunni l’amore per la lettura, far scoprire loro che un libro può essere un grande amico che ci permette di sognare e di scoprire nuovi mondi. Per far ciò è necessario proporre ai bambini libri che possono comprendere, che trovino piacevoli da leggere, che gli permettono di fare delle riflessioni proprio grazie al fatto che li capiscono e li appassionano. Particolare importanza assume la biblioteca scolastica e comunale, da intendersi come luogo deputato alla lettura ma anche all'ascolto e alla scoperta di libri, che sostiene l'apprendimento autonomo e continuo; un luogo pubblico, fra scuola e territorio, che favorisce la partecipazione delle famiglie, crea ponti tra lingue, linguaggi, religioni e culture. La biblioteca è il laboratorio interdisciplinare che punta alle competenze metacognitive e trasversali (la capacità d'intuizione, l'invenzione, la trasfigurazione, l'investigazione, la creazione, la sintesi, la comunicazione), è il laboratorio operativo e l'officina per il prodursi, il manifestarsi e sperimentarsi di abilità specifiche. Il progetto  si propone di partire da uno strumento semplice, ma dalla forte carica immaginativa ed emotiva quale è il libro, per veicolare percorsi di integrazione concreti. Si parte da alcuni libri di facile comprensione che raccontano storie legate all’incontro con la diversità per proporre ai bambini attività di conoscenza, giochi di animazione, drammatizzazioni, attività ludiche e momenti di riflessione su temi comuni quali la diversità, la paura e l’aiuto. Il progetto ha come tema centrale l'accessibilità culturale e l'intenzione di abbattere quelle barriere fisiche o relazionali che rischiano di emarginare soggetti che, per caratteristiche personali (disabilità, non conoscenza della lingua, fragilità sociale) faticano ad approcciarsi alle realtà culturali del territorio, rischiando di essere esclusi dalla fruizione di molte occasioni di conoscenza, espressione, creatività. Si è delineato  un percorso interdisciplinare che utilizza il patrimonio culturale per rimuovere barriere fisiche, psicologiche e pregiudizi, favorendo l'inclusione, stimolando la creatività e l'espressione personale. Si forniranno  agli alunni gli strumenti necessari per estrinsecare le proprie potenzialità ed organizzare in modo autonomo la costruzione del proprio sapere attraverso un’educazione alla lettura adeguata alla realtà. L'alunno in biblioteca può utilizzare materiali che favoriscono processi mentali più vicini alle modalità comunicative dell'informazione ; è protagonista nello svolgimento di attività di conoscenza; opera sull'obiettivo di apprendimento e non sulla prestazione che genera ansia e scoraggiamento; lavora in un clima di interattività, di rispetto reciproco e di accettazione, favorevole alla valutazione positiva del sé, pur in condizioni di impegno; è aiutato a definire le proprie scelte  motivazionali e le proprie competenze cognitive e metacognitive.

E’ sulla base di queste premesse che si intende sviluppare il suddetto progetto, dove gli alunni saranno coinvolti in modo attivo consentendo loro di fare, di essere al centro del proprio processo di crescita. Inoltre nel laboratorio di Parole, partendo dal presupposto dell’importanza delle Bisogni emersi dall’analisi dei bisogni formativi si cercherà di attivare atteggiamenti positivi  su tematiche programmate :

  • Conoscere e conoscersi
  • Educazione all’ascolto in contesti comunicativi
  • Realizzazione di attività mirate al potenziamento del pensiero divergente
  • Rielaborazione di letture e produzioni personali
  • Attività di ricerca e documentazione
  • Stimoli culturali per potenziare la curiosità
  • Valorizzazione delle diversità
  • Scambi interculturali

Gli alunni saranno impegnati in delle letture animate  diventando spunto  per parlare dell’incontro tra le diversità, in modo ludico e affascinante. Attraverso l’uso di colori e musiche, i bambini verranno condotti all’interno della storia, sperimentandone le emozioni in modo diretto,per riflettere sui valori dell'amicizia e dell'integrazione attraverso gli strumenti del gioco e della partecipazione. Dopo nel laboratorio di informatica e di lettura  le storie lette  si scriveranno e si illustreranno e con i materiali  verranno  prodotti dei libri. Altresì verrà realizzata la drammatizzazione di una fiaba:”UNA FESTA MULTICOLORE” attraverso cui si affronteranno  alcune tematiche tra le più attuali nell’ambito educativo: la multiculturalità ,l’integrazione,l’accoglienza della diversità al fine di favorire l’acquisizione di valori fondamentali della convivenza civile attraverso il gioco divertente del teatro e della musica.

Finalità

Il lavoro mira a condurre gli allievi ad amare la lettura, acquisire e rafforzare competenze linguistiche-espressive. Accostare gli alunni ai valori fondamentali della convivenza civile .

Obiettivi

  • Essere in grado di gestire la biblioteca scolastica;
  • Essere in grado di comprendere, produrre e rielaborare testi attraverso specifiche strategie operative
  • Essere in grado di comunicare il proprio punto di vista ed esprimere le proprie opinioni
  • Essere in grado di animare la lettura per sviluppare espressività e creatività
  • Essere in grado di ascoltare,porre attenzione, leggere ed interpretare immagini
  • Essere in grado di potenziare le proprie competenze espressive e comunicative attraverso l’uso di diversi linguaggi
  • Rendere vivace e motivante l'apprendimento di molte discipline scolastiche.
  • Collaborare con i compagni per un fine comune.
  • Trasmettere il piacere della lettura.
  • Educare all’ascolto e alla convivenza.
  • Favorire alla scoperta del linguaggio visivo.
  • Esplorare le potenzialità di una storia attraverso il gioco.
  • Favorire gli scambi di idee.
  • Sviluppare la capacità di accostarsi alla lettura come momento piacevole individuale e collettivo.
  • Leggere per fantasticare e immaginare.
  • Leggere per rappresentare col disegno i personaggi, gli ambienti, le azioni.
  • Leggere per sviluppare e potenziare la creatività e il pensiero divergente.

Contenuti 

  • Ricercare e rappresentare graficamente racconti e storie legate alla diversità.
  • Riflettere sui valori dell'amicizia e dell'integrazione attraverso gli strumenti del gioco e della partecipazione
  • Educare alla multiculturalità, all’integrazione e all’accoglienza della diversità

Attività 

Disegni, cartelloni, fotografie, campionato di lettura, lavori di gruppo con la realizzazione di libri. Visite guidate. Compilazione di schede di lettura, drammatizzazioni, canti, balli. Elaborazione del percorso prescelto in Power Point. Mostra dei lavori realizzati. 

Sviluppo del Progetto

Prima di tutto si creerà un clima pedagogicamente stimolante attraverso l’organizzazione di assemblee rivolte ad illustrare il progetto ai genitori per farne comprendere la valenza formativa.

Durante l’anno gli alunni parteciperanno alla gara di lettura,  si affronteranno  alcune tematiche tra le più attuali nell’ambito educativo: la multiculturalità, l’integrazione, l’accoglienza della diversità al fine di favorire l’acquisizione di valori fondamentali della convivenza civile attraverso il gioco divertente del teatro e della musica per poi realizzare dei libri nel laboratorio di informatica. L’iniziativa è finalizzata a valorizzare la lettura come risorsa irrinunciabile per lo sviluppo della persona umana e a promuovere le capacità creative dei ragazzi e per sviluppare atteggiamenti positivi verso la diversità.

Spazi

Biblioteca scolastica o comunale ,laboratorio di lettura, di informatica, aula dove dovrà essere allestito un angolo lettura appropriato.

Tempi

Da ottobre a maggio.

Destinatari

Classi e sezioni dell’Istituto Comprensivo.

Modalità di lavoro

L’insegnante coordina le attività e si pone nelle condizioni di sostegno agli alunni nei processi cognitivi e metacognitivi di comprensione e di valutazione critica delle letture; Al fine di coinvolgere tutti gli allievi in un percorso di scoperta e costruzione degli atteggiamenti e dei comportamenti che ogni buon lettore deve acquisire ed interiorizzare.

Metodologia

Si privilegiano una metodologia e una didattica che coinvolgano insegnante ed allievi in un’attività di laboratorio continua e che conducano i ragazzi ad acquisire e rafforzare competenze anche e soprattutto in campo disciplinare. Saranno utilizzate pratiche di insegnamento assistito che implicano l’uso di strategie didattiche.

Valutazione

Gli insegnanti valuteranno il percorso fatto dall’allievo nella conquista delle abilità di lettura.   

Materiale occorrente e spese previste

  • Acquisto di materiale di facile consumo.
  • Attività di animazione alla lettura con specialisti esterni.

 

Istituto Comprensivo “G. Galilei”
Via Umberto, 8 - 95035 Maletto (CT)

Recapiti Telefonici
+39 095/7720005 (Scuola Primaria e Secondaria I Grado)
+39 095/7720614 (Scuola dell'Infanzia)

Recapiti Telematici
E-Mail : ctic81200g@istruzione.it
E-Mail (PEC): ctic81200g@Pec.Istruzione.it

Informazioni Fiscali e Amministrativi
Codice Fiscale: 93032380870
Codice Meccanografico: CTIC81200G